TECNOLOGIA

I filtri dei Naturizzatori® SIDEA, anche se costituiti essenzialmente da carbone attivo, hanno caratteristiche e prestazioni ben diverse dai filtri a carbone comuni: infatti oltre ad essere costruiti con carbone di prima qualità ed a lunga autonomia, grazie allo specifico studio dei flussi dell’acqua e al loro particolare filtraggio, assicurano portate elevate, inusuali nei filtri usa e getta, nonché prestazioni eccezionali, sia per quanto riguarda l’efficacia di trattamento che per la loro autonomia di funzionamento. La loro azione consente anche di trattenere sostanze chimiche ed impurità solide, che possono essere presenti nell’acqua potabile, determinando una tale differenza di pulizia dell’acqua da essere spesso rilevabile a vista.

FILTRI TRADIZIONALI

filtro1

Questa tipologia di filtro genera, sull’acqua in ingresso, flussi diversificati a seconda della distanza dal proprio asse centrale: il 55% del flusso di acqua si concentra lungo l’asse, il 30% nelle sue immediate vicinanze e solo il 15% attraversa le zone più periferiche della cartuccia. Questa disomogenità di flusso realizza uno sfruttamento anomalo del letto filtrante con grande diminuzione sia dell’autonomia che dell’efficacia della cartuccia. Inoltre, quasi sempre si originano le cosiddette zone di ristagno che sono i luoghi preferenziali per lo sviluppo di cattivi odori e della flora batterica.

FILTRO SIDEA

filtro2

Nei filtri Sidea il flusso dell’acqua in ingresso viene diffuso in modo omogeneo sull’intero letto filtrante permettendo il massimo sfruttamento dello stesso e garantendo una efficacia più che doppia, rispetto alle cartucce tradizionali. Infatti, si riesce ad ottenere migliore capacità di filtrazione, maggiore autonomia di trattamento ed una qualità di acqua trattata decisamente superiore. L’uniformità di flusso impedisce anche la formazione di qualunque zona di ristagno, con la conseguenza che il gusto dell’acqua trattata è decisamente migliore e l’acqua è più salubre.

Dopo aver subito il primo trattamento di filtraggio, l’acqua passa attraverso una camera di disinfezione a raggi UV, che rappresenta la più grande peculiarità di questa apparecchiatura. E’ infatti il particolarissimo sistema di disinfezione, brevettato da S.I.D.E.A ITALIA (brevetto n. 01258179 e International Patent Pending PCT/IT2004/000346), a garantire risultati veramente straordinari. Basti pensare che le prove di laboratorio hanno evidenziato che il Naturizzatore® è capace di rendere batteriologicamente pura anche un’acqua assimilabile, per carica batterica, ad una delle peggiori acque di scarico. E’ pertanto facilmente immaginabile l’assoluta efficacia nei confronti di acque già potabili. Il Naturizzatore®, con la sua eccezionale capacità di disinfezione > 99,999%, consente di abbattere totalmente anche la proliferazione batterica, che di solito si crea nei prefiltri delle apparecchiature in commercio e che solo una post disinfezione efficiente come quelle dei Naturizzatore® S.I.D.E.A. Italia è in grado di eliminare completamente, garantendo così la perfetta potabilità batteriologica dell’acqua erogata.

SISTEMA TRADIZIONALE

lamp1

L’acqua scorre nel tubo in senso parallelo alla lampada U.V. e subisce un irraggiamento limitato alla sola lunghezza della lampada stessa. La linearità del percorso e conseguentemente del flusso NON permettono di eliminare il problema dei coni d’ombra a cui eventuali particelle in sospensione possono dare origine, con l’indesiderato effetto di schermare e lasciare incolume qualche microrganismo presente. Ne consegue un effetto germicida quasi sempre inefficace sull’acqua trattata. Infatti, non dimentichiamo che una disinfezione accettabile deve garantire valori di abbattimento di almeno 99,99%: in sistemi come questo, la disinfezione è quasi sempre inferiore, il che significa in pratica NON DISINFEZIONE.

BREVETTO SIDEA

lamp2

A parità di potenza emissiva della lampada U.V., l’acqua da trattare effettua un percorso ben di oltre 10 volte più lungo di quello realizzato nei sistemi tradizionali. Conseguentemente, l’irraggiamento e l’effetto germicida risultano essere assai superiori al sistema tradizionale con abbattimenti, addirittura, superiori al 99,999%. Inoltre, il senso vorticoso che l’acqua assume all’interno del tubo spiralato permette di garantire un’appropiata esposizione alle radiazioni germicide di qualunque microrganismo presente.