acqua-rubinettoL’acqua è la fonte primaria della vita e compone per il 65-70% il corpo degli esseri umani. E’ l’unico elemento che dobbiamo per forza assumere giornalmente, eppure troppo spesso non le diamo l’importanza che meriterebbe: la qualità dell’acqua che ogni giorno beviamo è, infatti, il primo fattore che determina il nostro benessere. Forse proprio perché è un elemento naturale da sempre presente sulla Terra, ancor prima dell’uomo, che la consideriamo una fonte perfetta, ma in realtà le condizioni ambientali sono state talmente alterate nel corso dei secoli da non renderla più tale.

Il ciclo dell’acqua di per sé è un sistema di autodepurazione naturale, tuttavia l’ambiente dove questo avviene è stato talmente contaminato da agenti esterni artificiali, provenienti dall’industria e dall’agricoltura, che ne hanno modificato radicalmente l’efficacia. L’acqua, salendo nell’atmosfera come vapore e discendendo come pioggia assorbe tutte le sostanze dannose presenti nell’aria, quindi, una volta giunta sul terreno, sprofonda fino alle falde acquifere, dove subisce un secondo livello d’inquinamento dovuto ai materiali e ai prodotti presenti al suo interno.

Il sistema idrico nazionale, per quanto ristabilisca la potabilità più o meno accettabile dell’acqua, non è in grado di per sé di portare la qualità dell’acqua ad un livello ottimale per la corretta salute dell’organismo umano. E’ necessario quindi ricorrere all’introduzione di un secondo filtro specializzato alla potabilità che, in ultima sede, ne elimini le sostanze più difficili da rintracciare, così da ristabilire non solo lo stato salutare del liquido ma anche il gusto e l’odore di questo straordinario elemento.